venerdì 16 ottobre 2015

Devo, Devo, Devo... No! VOGLIO! Sono padrona del mio tempo!

Martedi ho partecipato alla presentazione del corso "Sono padrone del mio tempo" della mia amica Lucilla Rizzini. Ecco, se hai appena pensato "ma io il tempo non ce l'ho, il mio problema non é gestirlo ma averlo!" continua a leggere.. questa frase l'abbiamo detta o pensata tutti!


In quest'epoca di connessione 24/24, 7/7, di smartphone sempre in mano e di pc sempre accesso il tempo è un problema che abbiamo in tanti. Quanti di voi fanno to do list che poi non completano, hanno agende settimanali impossibili e arrivano a fine giornata con un senso d'impotenza dovuto al non essere riusciti a fare tutto? Ok, giù le mani, siamo in tanti!
Il mio personale problema non è tanto l'organizzazione del lavoro nell'arco della giornata/settimana/mese perché il mio lavoro è fatto di scadenze mensili che si ripetono, ma il continuo senso di ansia provocato dalle urgenze, dal voler far tutto e subito, dallo stare dietro a tutto (da sola) e dal dedicarmi completamente al lavoro lasciando indietro tutto (e tutti) il resto. In pratica il mio problema è che non ho più una vita! Lavoro e basta! ;-)


La prima cosa che ho imparato dal corso di Lucilla è che bisogna capire la differenza tra IMPORTANTE e URGENTE nonché il concetto di PRIORITÀ! Eh si, il gioco sta proprio qui: importante e urgente, importante ma non urgente, urgente ma non importante, non urgente ne importante.. Tutto ha una priorità, basta sapergliela dare! Si, non è facile.. Non ho detto che lo sarebbe stato! Per noi è tutto urgente e importante. Riceviamo una mail e molliamo tutto per leggerla, suona una notifica e ci fiondiamo a visualizzarla.. Ma è davvero necessario? La nostra risposta é SI! Quella di Lucilla è "Ma se non la leggo subito, cosa può mai succedere di cosi brutto?".

Ok, riflettiamo. Se non rispondo subito ad una email di un cliente posso perderlo perché pensa che lo ignoro.. Ma quante volte un cliente impiega 2 giorni a rispondere ad una nostra di email, urgente e importante? Ecco, facciamo che noi magari finiamo il lavoro che stiamo facendo e poi gli rispondiamo ok? Tanto quanto può passare al massimo, un paio di ore? Idem per le notifiche.. Diciamo che le controlliamo ogni ora e sia finita lì? È accettabile? Ecco, su questo ci devo lavorare io per prima.. Sarà difficile lo so, ma l'impegno ce lo VOGLIO mettere.

La differenza tra DEVO e VOGLIO è un'altra cosa che Lucilla ci ha spiegato e che mi ha fatto molto riflettere! Passiamo la giornata a dire "devo, devo, devo"... ma cosa VOGLIAMO davvero? La differenza sta qui! Non devo andare in palestra perché mi fa bene.. Ma VOGLIO andare in palestra perché mi piace sudare, staccare il cervello e non avere in mano il telefono per un'ora e mezza! Quindi cosa voglio? Lo so: VOGLIO AVERE TEMPO! :-) Tempo per me, tempo per le mie amiche, per il mio compagno.. Tempo tra un lavoro e l'altro, tempo durante la giornata, nella settimana, in un mese! 


Quindi che si fa? Io, piena di buoni propositi, mi seguo il modulo "Organizza il tuo tempo" che si terrà il 27 e il 30 Ottobre alla Fabbrica dei Mestieri a Brescia! Perché ho visto che confrontarmi con chi è, più o meno, è nelle mie condizioni fa bene allo spirito, perché Lucilla è una coach bravissima che saprà sicuramente aiutarmi e perché alla fine mica posso impazzire per il lavoro! 

Adesso devo solo trovare come ritagliarmi quelle 3 ore nella mia agenda.. ;-)

Nessun commento:

Posta un commento