martedì 19 dicembre 2017

Merry Christmas.. and Happy New Year!


Il 2017 è stato un anno di crescita, professionale e personale. Tanti eventi formativi, tante nuove conoscenze, tanti nuovi progetti su cui concentrarsi.

Passate un sereno NATALE insieme alla vostra famiglia, che è l'unica cosa che conta e che ci sarà sempre.

Per il 2018 auguro a tutti di riuscire a lavorare sui propri desideri, perché si realizzino.

Con affetto, Fede

lunedì 23 ottobre 2017

#SMDAYIT 2017 - The Day After


Stanchezza ne abbiamo?
Si, molta. Penso che le mie occhiaie non siano mai state così blu come dopo questi ultimi 4 giorni a Milano.

Soddisfazione ne abbiamo?
A livelli estremi, anche quest'anno. E devo dire che non ci avrei messo la mano sul fuoco perchè alla terza edizione una può anche perdere l'entusiasmo ma quando l'evento cambia, ogni anno, e ti trovi ad interagire con persone diverse, cariche e con tanti stimoli per fare bene non puoi che esserne felice e ritrovare la carica. Diciamo che anche vedere il mio nome scritto su un post it datato 2015 della presentazione di Eleonora in cui raccontava come aveva iniziato, senza budget, quest'avventura, è servito!


Il #SMDAYIT di quest'anno è stato un "mix and match" tra speech internazionali, workshop belli da vedere (e da mangiare) e fitte chiacchiere (business) tra i tavolini dell'area bar. Rimarranno indelebili gli speech di Veronica Benini (Insplagenda) e Cristina Fogazzi (Estetista cinica) perchè sono riuscite a tenere UP una platea che veniva da 3 giorni intensi, facendo vedere che se si parla di cose interessanti (e con un po' di autoironia) la gente ti segue anche se è stanca. Special Mention anche al Workshop di Instagram con #welovetobrunch e a Work Wide Women per la serie di speech in chiave femminile in cui si sono dette solo cose belle e vere (Qui potete leggere il riepilogo)


Cosa porto a casa da questa edizione? Come sempre nuove amicizie, e non solo in senso lavorativo. Il #Team di quest'anno era ampio e ammetto di non essere riuscita a imparare i nomi di metà della persone, ma i volti sì. Abbiamo riso (un sacco), twittato (come matti), corso (come alle maratone), lanciato occhiate (che dicevano tutto) e alla fine ci siamo concessi pure di mangiare e ballare, insieme, senza più stress o orari da rispettare.


È stata dura solo a livello fisico.. sarà la vecchiaia che avanza o l'aver lavorato senza sosta (per 12 ore al giorno) per tutta la settimana precedente per poi potermi dedicare 4 giorni solo all'evento?


A chi mi ha già chiesto per la prossima edizione posso solo dire #StayTuned! Per ora noi ci godiamo la soddisfazione (e i numeri) di questa e al resto inizieremo a pensarci tra qualche settimana! ;-)

PS: Solo qualche secondo del party di chiusura: i bicchieri di vino e le facce stravolte le ho censurate per il bene di tutti! :-)



venerdì 13 ottobre 2017

Mashable Social Media Day + Digital Innovation Day - Preview


Ne stiamo parlando da così tanto tempo che ci è sempre sembrato lontano... finchè un giorno ci siamo detti: "Oh cavolo, mancano 15 giorni!"

Il Mashable Social Media Day è davvero alle porte ormai, mancano 5 giorni e Milano vedrà avvicendarsi, sul palco di TAG, con i loro speech oltre 70 manager e consulenti di aziende di rilievo internazionale.

Si parlerà di Digital Marketing, Social Media Marketing, Open Innovation, Artificial Intelligence, Chatbot, Virtual Reality, Ecommerce e Online pricing, Startup, Sharing economy,Crowd funding e molto altro ancora. Tantissimi esperti, numerose aziende e una quantità di Case History e "stories" da fare invidia a chiunque!


I biglietti sono ormai SOLD OUT da qualche giorno! Abbiamo superato quota 1000 partecipanti (PAGANTI!) e questo perchè l'evento di quest'anno sarà una novità per tutti! Ad essere ancora disponibili sono però i Full Pass per il Live Streaming che comprendono l'accesso al grande Party di sabato sera!

Si, perchè dopo 3 intense giornate di lavoro un po' di divertimento ce lo meritiamo tutti, anche noi del team! Perchè la grandezza di quest'evento sta anche qui, nel grande TEAM che da mesi lavora dietro le quinte affinchè tutto vada per il verso giusto. A capo di questa "banda" c'è ovviamente Eleonora Rocca e la sua grande energia.. una che l'anno scorso, alla chiusura della scorsa edizione, ci ha detto: "Ok ragazzi, da settimana prossima si inizia a lavorare per l'edizione 2017.. vi mando una mail!".


Questa sarà la sua ultima edizione, e chissà, forse anche la mia.

Vi aspetto tutti a Milano la prossima settimana ma per chi non ci sarà seguitemi su Twitter perchè dal 19 al 21 Ottobre troverete solo due Hashtag a farla da padrone: #SMDAYIT + #DIDAYS
Sarò tra i TOP USERS anche quest'anno? Lo scopriremo a breve, io intanto alleno i pollici! :-)





lunedì 11 settembre 2017

Nasce il primo negozio Biokirei

A quasi 3 anni dalla nascita di Biokirei.it, sabato 9 Settembre è stato inaugurato a Clusone, in provincia di Bergamo, il primo negozio Biokirei.


Una grande soddisfazione per tutto il team che ogni giorno lavora per rendere sempre più grande quest'e-commerce di prodotti e rimedi naturali. E nel team ci sono anche io, che sono entrata nel "progetto" Biokirei.it meno di due mesi dopo l'apertura e che l'ho visto crescere.


Oltre alla selezione mirata e attenta di marchi e prodotti naturali, conosciuti o meno, la forza di Biokirei.it è da sempre il team che lavora a stretto contatto affinché tutto funzioni al meglio: a partire da Barbara, la consulente erborista disponibile (quasi) 24/h sul sito e via whatsapp pronta ad aiutare le clienti nella scelta del prodotto più adatto a loro.


La soddisfazione, mia e del Team, è stata tanta sabato nel vedere il nuovo negozio sempre pieno di gente. Abbiamo visto la fatica di tante giornate di lavoro trasformarsi in pura felicità perché ne è valsa la pena, ne è davvero valsa la pena! :-)


Non poteva esserci quindi regalo migliore a pochi giorni dal terzo compleanno del sito che continua a crescere acquisendo nuovi clienti e fidelizzando coloro che da tempo ormai ci ritengono un punto fermo nella loro routine di benessere! 

Non mi resta quindi che dire: TANTI AUGURI BIOKIREI, TANTI AUGURI A NOI




lunedì 26 giugno 2017

Web Marketing Festival - Rimini 23-24 Giugno 2017

Rientrata da Rimini dopo una due giorni super intensa ecco il mio personale bilancio del Web Marketing Festival 2017!
Sono stati due giorni davvero intensi, con speech nelle sale tematiche davvero interessanti e piene di spunti pratici (a parte quelli di fbadv che non mi hanno soddisfatto). Un plauso all'organizzazione per l'accreditamento (il più veloce della storia) e per aver saputo gestire ritardi e gente incazzata per le sale chiuse dovute alla grande affluenza. Una tirata d'orecchi sul programma in plenaria, poco apprezzato dai più, che ha solo comportato ritardi e niente di più (a parte la parte di journalism sulle fake news di cui si era però già parlato in uno speech il giorno prima in una sala dedicata).
Il #wmf17 è stata l'occasione di incontrare gente, anche nuova, e aziende da seguire e con cui magari far collaborare qualche cliente. Una due giorni di formazione che sicuramente mi vedrà presente anche il prossimo anno! 

#WebMarketingFestival #TheDayAfter
Materiale ne abbiamo portato a casa? Direi di si! 
Ora il prossimo evento in agenda è a Ottobre per il Mashable Social Media Day + Digital Innovatio Day, a cui i più sanno sono molto legata essendo il terzo anno che vi collaboro e che sono sicura sarà ancora più bello e appagante! Quindi vi aspetto a Milano! 😍






giovedì 8 giugno 2017

Ma è davvero tutta COLPA dei SOCIAL?

Si sente spesso dire, soprattutto negli ultimi anni, che i SOCIAL sono i principali responsabili dell'aumento dell'odio che sta dilagando nella nostra società.
Ogni giorno, su Facebook in primis, assistiamo al "gioco" degli haters che come principale passatempo della giornata hanno l'attaccare, a testa bassa, tutto e tutti, lanciando cattiverie gratuite, insulti, minacce di morte per la maggior parte delle volte a persone che non conoscono. Così, per il solo gusto di farlo.

Spesso sono persone che, all'apparenza, hanno una vita più che normale: impiegati, magari anche quadri, persone con una laurea, genitori: i classici vicini di casa "a modo" che ci salutano sul pianerottolo con tanta gentilezza e che, una volta chiusa la porta, diventano bestie, incivili.

Ma è davvero tutta colpa dei social questo dilagare di cattiverie? No, io penso che i social siano solo diventati il mezzo per manifestare questi sentimenti d'odio una tempo repressi dentro le mura di casa o espressi solo con gli amici al bar. Ma quello che genera questo odio viene da un'altra parte: dalla realtà di tutti i giorni, amplificata dalla tv.
Si, sto proprio dicendo che per me è la tv che genera quest'odio ormai fuori controllo. Ogni fatto di cronaca non viene più commentato con il proprio consorte a tavola ma su Facebook. Ogni trasmissione televisiva non viene più valutata con il marito mezzo addormentato accanto a noi sul divano ma su Twitter. Ogni fotografia di amici (e non), parenti e perchè no, di celeb, non viene più sbeffeggiata con le amiche a colazione ma su Instagram.

I fatti accaduti a Torino sabato sera hanno visto milioni di persone alternare prima sentimenti di sdegno per l'accaduto e sostegno per le vittime ma subito dopo, tempo un paio di ore, è diventato odio verso un ragazzo mostrato in tv come il responsabile del panico generatosi (per poi essere scagionato con nemmeno troppe scuse) e infine è diventato un attacco verso l'amministrazione cittadina per la mancanza di organizzazione e controlli. Questi sentimenti però ce li ha suggeriti la tv, di ora in ora, man mano le storie arrivavano da quella maledetta piazza. Si è data la colpa anche alle bottiglie di vetro gettate a terra dalle stesse persone in piazza che si sono spaventate probabilmente per un rumore del tutto normale ma generatosi in un periodo storico in cui c'è da avere paura a camminare sui ponti di Londra o ad andare ad un concerto.
Se non bastasse la cronaca a darci ogni giorno qualcuno da odiare, Toto Riina e la povera mamma che ha dimenticato la figlia in auto sono solo gli ultimi casi, la tv ha pensato bene di crearseli da sola i casi. Da qui la nascita di sempre più programmi in cui la gente compete: in cucina, su un palco, su una pista da ballo, su un'isola, in una casa piena di telecamere, ad un matrimonio.

Ma l'ultima frontiera di questi format l'ho visto proprio ieri sera su Sky dove 4 mamme erano chiamate a spiarsi l'un l'altra per giudicare i comportamenti nel gestire la famiglia e i figli. La fine del mondo! Perché sentire dare della "viziata" ad una bambina di 5 anni che ha troppi capispalla e mollettine oppure "incoerente" una mamma chi da' da mangiare il salame alla propria figlia e poi la porta a vedere gli animali in fattoria per me è l'apice della follia. E questi sono solo due commenti sentiti nella puntata, non ho voluto andare su Twitter a leggere quello che si diceva perché avrei rischiato di eliminare l'account!
Tutti questi programmi vengono fatti in primis per chi li guarda da casa e per generare negli spettatori un commento che s'invita a più riprese a scrivere sui social con tanto di hashtag dedicato. Ma a che pro? Cosi, giusto per parlarne e sparare m***a su questo e quell'altro personaggio, giusto per fomentare l'odio verso qualcuno che non conosciamo a sostegno di qualcun'altro, che però ci sta già più simpatico. Solo che la gente ormai c'ha preso gusto e quindi commenta e diventa cattiva per TUTTO quello che vede in tv perché ormai si sente in dovere di commentare e dire la sua su tutto.

Da qui le cattiverie sulla povera Vanessa Incontrada durante i WindMusicAward per i kiletti di troppo. Ma c***o ve ne frega se ha messo su 10kg? Li avere messi su voi? Sta davvero cosi male? Per me oltre che sempre bella è sembrata pure felice! Perché noi grassi viviamo meglio di voi magri che dovete contare le calorie. ;-)
Tutto questo per dire che non è TUTTA COLPA DEI SOCIAL! La gente cattiva lo è sempre stata, solo che non aveva la possibilità di nascondersi dietro ad una tastiera per dirlo a tutto il mondo prendendo il coraggio proprio dall'essere davanti ad uno schermo e non alla persona interessata. Selvaggia Lucarelli ha coniato il termine "Leoni da tastiera" e io le darei il cartellino da giornalista solo per questo.

Perdonate il lungo sfogo ma io che solitamente preferisco di gran lunga le serie tv ai reality e che sto snobbando sempre più i tg proprio per il modo ormai sconsiderato che hanno di dare notizie che nascono "dal sentito dire", senza preoccuparsi minimamente di verificarle (ma solo per essere i primi a darle), sono davvero stanca di sentire dire che è tutta colpa di Facebook!
Non ho una soluzione al problema, ma penso che bisognerebbe iniziare a insegnare alla gente che le parole, anche se dette su Facebook, hanno un valore, spesso anche legale. Ma ho una speranza (lasciatemi sognare) che la gente capisca che NON È NECESSARIO DIRE LA PROPRIA OPINIONE SU OGNI CAGATA CHE SUCCEDE E CHE SI VEDE IN TV. 

Ecco, facciamo che come, quando si è ubriachi non si mandano sms agli ex, quando non sappiamo come schierarci non lo facciamo, o per lo meno aspettiamo di capire come stanno davvero le cose prima di farlo. :)


lunedì 1 maggio 2017

IO, ME & MY SELF

Due anni!
Eh si, sono passati già due anni dall'apertura della mia partita iva!
Due anni da Libera Professionista.
Due anni di "se non lo faccio io non lo fa nessuno".
Due anni di post it, agende e promemoria sonori per ricordarmi di fare tutto.
Due anni di clienti che vanno e vengono (e a volte ritornano pure!).
Due anni di notti insonni pensando alle cose da fare (e alle tasse!).
Due anni di orari improbabili e weekend lavorativi.
Due anni di "controllo le notifiche e poi giuro che spengo".
Due anni di crisi di nervi e pianti da stress.
Due anni, soprattutto e per fortuna, di soddisfazioni, di progetti portati a termine, di clienti soddisfatti, di traguardi raggiunti.
A piccoli passi si cresce, si cambia, si migliora...
Buon anniversario a "IO, ME & MY SELF" perchè certi giorni sento davvero di lavorare per tre! ;)



mercoledì 8 marzo 2017

Dovrebbe essere festa tutti i giorni.. ma anche no!

8 Marzo, Festa della donna.


Ma davvero abbiamo bisogno di una festa? Ancora? Nel 2017?
È sicuramente vero che, soprattutto in ambito lavorativo, le donne vengono ancora discriminate rispetto ai colleghi uomini ma non penso che sia con uno sciopero (#lottomarzo) che la cosa si possa risolvere! ;-)

Io sono positiva, forse perchè sono circondata di DONNE forti: colleghe, amiche e clienti che ogni giorno vedo fare il loro lavoro con impegno, dedizione e, soprattutto, successo! Giusto per chi non lo sapesse, i miei primi 7 anni in agenzia li ho fatto con DUE donne, che l'hanno creata l'agenzia e che proprio ieri hanno festeggiato il 12esimo anniversario. Forse da qui viene il pensiero positivo che noi donne possiamo farcela, nonostante tutto e tutti.

Dovrebbe essere la Festa della donna ogni giorno.. ma forse anche no, perchè noi DONNE non ne abbiamo bisogno, non ci servono mimose e auguri mandati via Whatsapp. L'unica cosa che serve è avere fiducia in noi stesse, nelle nostre capacità, nella nostra forza e inventiva.

E, soprattutto, trasmettere tutto questo alle future generazioni! Perchè loro si hanno speranza di crescere in un mondo in cui non servirà un "8 marzo" urlato su Facebook o nelle pubblicità! Almeno questo è il mio augurio.. soprattutto per la mia "nipotina" che vedrà la luce ad Aprile: Alice, la zia ci sarà sempre e farà di tutto per farti capire quanto è bello essere donna! <3



giovedì 26 gennaio 2017

Anno nuovo... vita nuova?

Eccomi tornata..


Gennaio è sempre stato un mese che odio: troppo lungo dopo le vacanze natalizie e troppo impegnativo! :-)

Se a Dicembre si fanno liste di "Buoni Propositi" a Gennaio vanno messi in atto..
ed è quello che ho fatto!


Ho deciso di "ridimensionare" il mio lavoro, di concludere contratti che non mi davano più soddisfazione e di iniziare nuovi progetti in cui credo..
Si, non mi faccio mai mancare niente! :-)
Vi aggiornerò sui progressi! ;-)
Fede